UFFICIO TRAFFICO

Collegamento ferro-mare Germania-Grecia-Turchia, via Trieste

1 ottobre 2013

Un po’ di ferro e un po’ di mare. Un po’ di Germania, un po’ di Italia e un po’ di Slovenia. Nasce così, a partire dal 7 ottobre, il collegamento ferroviario tramite treno shuffle, voluto dalla tedesca Kombiverkehr, dall'italiana Cemat e dalla slovena Adria Kombi, che parte da Francoforte e da Ludwigshafen (non a caso sede della colosso della chimica BASF) per arrivare direttamente nel porto di Trieste. Da qui, i semirimorchi potranno continuare il viaggio via nave verso la Grecia o verso la Turchia asiatica. La tratta verso la Grecia, con destinazione Patrasso, ha un transit time di quattro giorni ed è gestita con traghetti per merci e passeggeri della Minoan Lines. La tratta turca, con destinazione Tekirdag e Pendik (Istanbul), è gestita con navi cargo della U.N. RO-RO.
Con il lancio del nuovo collegamento il servizio via terra per Halkali (Istanbul) via Slovenia e Serbia continuerà a vivere soprattutto per le destinazioni diretta al lato europeo di Istanbul. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home