FINANZA E MERCATO

Mercato Van, stop al declino?

17 ottobre 2013

Settembre di rinascita? È presto per dirlo, ed è veramente piccolo il segnale che può farlo pensare, ma tant’è, dopo anni di “tranvate” mensili a base di cali a due cifre, leggere che le statistiche elaborate dall’Unrae (Case straniere in Italia) rilevano un calo dello 0,5% – praticamente la stazionarietà del mercato – bhè, rappresenta un segnale, eccome. Un segnale che l’arretramento sta finendo o quanto meno si è arrivati al livello d’acquisto indispensabile affinché il sistema economico italiano esista. 
A leggere così il dato di settembre è il presidente di turno della Unrae – nonché presidente di Volkswagen Italia, Massimo Nordio che ha commentato ottimisticamente il risultato di settembre (8.315 unità immatricolazioni stimate, secondo il centro studi della stessa Unrae). Nordio ricorda anche che il mese di settembre dello scorso anno fece segnare un calo del 29% e «quindi i risultati attuali potrebbero rappresentare l’inizio di una fase preliminare a una possibile inversione di tendenza, considerato quanto già ampiamente perso dal settore negli ultimi 25 mesi, ma che potrà essere confermata solo con i risultati di ottobre». 
Da gennaio a settembre, secondo l’Unrae i veicoli commerciali immatricolati nuovi sono stati 71.737, con un calo del 17,4% rispetto all’anno scorso. Ciò mentre nei primi sei mesi dell’anno il calo era stato nell’ordine del 20%, a nell’intero 2012 si registrò una riduzione del mercato del 32%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home