ACQUISTI

Il diffusore da tetto di Jost: migliora l'aereodinamica, riduce i consumi

31 ottobre 2013

Osservate quella piccola striscia di plastica con tante fessure che scorre sulla parte finale del tetto di questo semirimorchio. Si chiama SDR e serve a contenere di oltre il 50% le turbolenze aerodinamiche prodotte dal movimento del veicolo. E soprattutto a tagliare i consumi fino al 4%

Uno dei principali problemi aerodinamici di tutti i veicoli e in particolare dei camion con rimorchio o semirimorchio è la turbolenza creata dall’aria nella parte posteriore del mezzo, in quanto tende a rioccupare lo spazio da cui è stata spostato a seguito dell’avanzamento del mezzo stesso.

Per aiutare ad affrontare una tale criticità che produce spiacevoli ricadute sui consumi di carburante, Jost ha realizzato un diffusore di aria, chiamato DSP, che si sistema sull’estremità posteriore del tetto del semirimorchio e riesce a convogliare l’aria verso il basso, creando un flusso che scivola via verso la strada, senza seguire il veicolo.

In questo modo, stando ai test effettuati, si riesce a tagliare la turbolenza di oltre il 50%, ma soprattutto a contenere i consumi di carburante fino al 4%. Un risparmio che consente di far recuperare l’investimento rappresentato dal costo di acquisto iniziale in pochi mesi.

Senza considerare che Jost SDR, in caso di pioggia, aiuta a conservare pulita la parte posteriore del veicolo e a migliorare la visibilità per i veicoli che seguono.

L'installazione del diffusore Jost SDR è molto semplice, si installa agevolmente sulla parte posteriore del camion, sia essa un rimorchio o un semirimorchio, e non richiede alcuna manutenzione.

Può essere acquistato presso i canali commerciali che dispongono di prodotti a marchio Jost. Per consultare l’elenco della rete clicca qui

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home