UFFICIO TRAFFICO

501 milioni per infrastrutture siciliane (compreso asse Vittoria-Comiso)

7 novembre 2013

La Sicilia sblocca investimenti per 501 milioni per realizzare una serie di opere e infrastrutture, comprese alcune di tutto interesse per la mobilità e la logistica regionale.

In particolare appare strategico un fondo di 313 milioni di euro, composto da 241 milioni di di fondi statali recuperati e di un altro 30% di finanziamento regionale, attivato con la delibera regionale relativa alla legge 388/2000 sul Programma di interventi per la ristrutturazione e riqualificazione del trasporto merci siciliano. Circa un terzo delle risorse, per la precisione 115,8 milioni, saranno indirizzati per realizzare il collegamento tra Statale 115 e Statale 114, vale a dire tra l’autoporto di Vittoria e l’aeroporto di Comiso, che dovrebbe consentire a quest’ultimo di renderlo scalo di interesse nazionale.

Altra opera di interesse è quella finalizzata a evitare l’attraverso di Messina da parte dei camion, attraverso il collegamento tra l’approdo ferroviario di viale Gazzi e via Don Blasco. 
Ultimo numero degno di nota riguarda la previsione relativa alla ricaduta occupazionale di questi investimenti, quantificata in circa 8.500 posti di lavoro diretti e 2.500 nell’indotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home