FINANZA E MERCATO

Infortuni da circolazione stradale in calo: -18,9% in Emilia Romagna

21 novembre 2013

Mario Longo, Direttore regionale Inail Emilia Romagna, nell’ambito di un Convegno ha presentato dati che confermano il trend in diminuzione per gli infortuni denunciati in regione (-7,5% rispetto al 2011), un aumento delle denunce di malattia professionale (2,3%) e, analogamente allo scorso anno, ma in misura più rilevante (circa 9 punti percentuali), la diminuzione degli infortuni da circolazione stradale in occasione di lavoro (-18,9%) e le denunce di infortunio riguardanti i lavoratori stranieri (- 9,1%).
Gli infortuni mortali hanno invece registrato un incremento (da 94 a 97) rispetto allo scorso anni, dovuto ai tragici eventi legati al sisma che ha colpito alcune province della regione.
Per quanto riguarda, le malattie professionali a fronte del dato nazionale che registra un calo delle denunce del -1,6%, si rileva ancora quest’anno un incremento in regione del 2,3%, riconducibile alle azioni svolte su più fronti verso l’emersione del fenomeno che ha coinvolto maggiormente le province di Reggio Emilia, Ravenna, Parma e Piacenza. Il loro numero assoluto, pari a 7325, costituisce il 15,9% dei casi dell’Italia intera e, quanto alla tipologia, preponderanti sono state le malattie osteoarticolari e muscolo tendinee.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home