UFFICIO TRAFFICO

Blocchi per neve: l’Antitrust multa Autostrade

26 luglio 2011

350 mila euro. A tanto ammonta la multa che l’Antitrust ha comminato ad Autostrade per l'Italia. La motivazione: non aver informato adeguatamente gli automobilisti intrappolati dalla neve nell'area di Firenze dell’A1 il 17 e il 18 dicembre 2010, adottando così una “pratica commerciale scorretta”. In pratica l’Antitrust giudica che Autostrade avrebbe dovuto fare di più per evitare agli utenti di immettersi nel tratto autostradale e, successivamente, di averli assistiti in maniera insufficiente, visto e considerato che molte volte sono rimasti bloccati per più di 30 ore.
Nel quantificare la multa l'Antitrust ha considerato anche le procedure di conciliazione messe in atto dalla società nei confronti degli automobilisti. Secondo il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, la Carta dei Servizi di Autostrade “dovrebbe prevedere obblighi puntuali, parametri di qualità ed efficienza che consentano al consumatore di valutare il servizio e se non rispettati, facciano scattare misure di compensazione economica".
Dal canto suo Autostrade fa sapere che valuterà il ricorso in giudizio e sottolinea che ha già risarcito – senza per questo ammettere responsabilità specifiche – oltre 6.000 utenti e che altri 3.500 riceveranno l'indennizzo a giorni. Anche Giovanni Castellucci, a.d. di Autostrade per l’Italia, si difende definendo l’accaduto “un evento meteo eccezionale” e sostenendo che "la società ha puntualmente applicato i protocolli operativi di gestione delle operazioni invernali, predisposti in coerenza con le linee guida dettate in materia da Viabilità Italia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home