ACQUISTI

Strade scivolose? Ecco il sistema Volvo per evitare «chiusure a libro»

8 gennaio 2014

Per scongiurare il rischio di veder ruotare il semirimorchio verso la motrice, la casa svedese equipaggia i suoi trattori FH e FM del sistema Stretch Brake, una sorta di ESP per basse velocità (inferiori ai 40 km/h) che aziona i freni del rimorchio e raddrizza la combinazione

Quando la strada è molto scivolosa o in discesa per un camion con rimorchio il pericolo è in agguato. Basta un colpo di freno o una sterzata secca e il veicolo può perdere di stabilità e, nei casi più gravi, produrre quello che viene chiamato il jack-knifing, vale a dire la rotazione del semirimorchio a pieno carico verso la motrice, che si chiudono come due pagine di un libro.

Cos’è
Per evitare queste spiacevoli conseguenze Volvo Trucks ha inventato Stretch Brake, un sistema ausiliario che frena automaticamente il rimorchio e raddrizza la combinazione nei tratti in discesa scivolosi. In pratica è un'integrazione al controllo elettronico di stabilità (ESP). Anzi, a detta dei tecnici Volvo è esattamente una sorta di ESP per basse velocità, in grado di funzionare a velocità inferiori ai 40 km/h, quando invece un normale ESP è efficace soprattutto a velocità superiori.

Come funziona
In pratica, quando il camion si avvicina a una situazione critica, come per esempio una discesa, l’autista attiva il sistema. A quel punto, laddove l’autista solleva il piede dall'acceleratore, i freni del rimorchio si azionano automaticamente in modo intermittente per tutta la discesa fino al termine della pendenza, quando la velocità può essere nuovamente aumentata.

Quali veicoli equipaggerà
Il sistema è già perfettamente collaudato, giacché se ora arriva a equipaggiare i trattori FH e FM, già nel corso degli ultimi due anni era stato sperimentato sui carri FH e poi su quelli FM ovviamente dotati di rimorchio.

A cosa giova
In Volvo Trucks, da sempre paladini della sicurezza a tutto campo, non hanno dubbi sull’utilità dello Stretch Brake. Anzi, hanno elaborato una proiezione veramente eclatante, al punto da calcolare che questo sistema avrebbe consentito di evitare circa 60 degli incidenti che si sono verificati in Svezia lo scorso anno e che hanno coinvolto camion.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

VIDEO

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home