FINANZA E MERCATO

Salerno Container Terminal chiude il 2013 con un +30% e apre il 2014 con nuovi servizi per Spagna e Turchia

13 gennaio 2014

2013 da record per il Salerno Container Terminal e 2014 che si annuncia proficuo. Dal 21 gennaio la Borchard Line del gruppo Gallozzi inaugurerà un nuovo servizio settimanale full container per Marsiglia, Barcellona, Pireo, Istanbul e Izmir.
Un servizio che segue la scia degli ottimi risultati ottenuti dalla Salerno Container Terminal SpA a Salerno nell’anno appena concluso, con un volume di 193.555 teu, pari a un incremento del 30% rispetto al 2012. Dietro una tale performance ci sono alcune acquisizioni di correnti di traffico con nuove Linee marittime, come per esempio la Hapag Lloyd e la Ignazio Messina, avvenute nella seconda metà del 2013. Prova ne sia che il secondo semestre, rispetto allo stesso periodo 2012, cresce ancora di più, toccando quota 40%.
Andando invece a vedere la tipologia di traffico, risulta che il 70% è composto da contenitori pieni (di cui il 65% in export e il 35% in import), mentre il restante 30% riguarda contenitori vuoti che, dopo lo sbarco, vengono consegnati alle aziende esportatrici e riempiti con prodotti made in Italy per il successivo imbarco verso l’export.
Un ultimo dato interessante riguarda non soltanto la crescita del numero di navi full container gestite (678 di cui 381 nel secondo semestre), quanto la dimensione delle imbarcazioni, che andata progressivamente aumentando, contando almeno 4 approdi settimanali di navi tra i 240 ed i 270 metri di lunghezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home