UFFICIO TRAFFICO

Al via i lavori per la Torino-Lione

14 aprile 2011

L’apertura dei cantieri per la Nuova Linea Torino-Lione, uno dei tratti del Corridoio 5 Lisbona-Kiev decisivo per l’Italia, ci sarà tra fine maggio e inizio giugno 2011. Questo, in sintesi, è quanto deciso lo scorso 4 maggio al Tavolo Istituzionale di Palazzo Chigi dedicato all’infrastruttura. Fondamentale per l’avvio dei cantieri sarà il tunnel di Chiomonte, l’unico in territorio italiano dopo le tre discenderie completate in Francia. I successivi lavori saranno definiti dall’Osservatorio Tecnico per la Valsusa di concerto con le ferrovie. Il tutto allo scopo di “stare dentro” al calendario dell’opera fissato a Bruxelles e in questo modo poter accedere ai 671 milioni di euro che l’Unione europea ha stanziato. A proposito di costi dell’operazione, il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli ha anche precisato che sarà necessario riconsiderare gli accordi con la Francia, datati 2004, relativi alla ripartizione degli oneri finanziari.

Ovviamente, tutto ciò non placa le polemiche presenti sui territori interessati, anche se si cerca di attenuarle ricordando i benefici che saranno generati dalla nuova arteria di comunicazione. Tra questi, l’apertura della Stazione internazionale di Susa, i circa 200 posti di lavoro da dedicare alle strutture tecniche di sicurezza e controllo e il potenziamento dello Scalo di Orbassano come Piattaforma logistica sul Corridoio 5. In termini ambientali, inoltre, si enfatizza il fatto che l’88% del tracciato transita in galleria, limitando al minimo l’impatto sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home