UFFICIO TRAFFICO

L’ecobonus 2010 non arriva: l'autotrasporto siciliano si ferma dal 24 al 28 marzo

19 marzo 2014

Dalla mezzanotte del 24 marzo alla stessa ora del 28 la Sicilia dell’autotrasporto di fermerà. Lo ha deciso stasera un’assemblea di associazioni della Regione a cui hanno partecipato Aias, Aitras, Assotrasport, Assiotrat e Fai Sicilia. La ragione della protesta è presto detta: dal ministero non è giunta alcuna notizia rispetto al pagamento dell'ecobonus 2010, che le associazioni attendevano per il dicembre 2013. E anche l’istituzione del tavolo tecnico Stato-Regione – lamentano le associazioni - che avrebbe dovuto affrontare i costi del traghettamento sullo Stretto di Messina e i problemi legati alla continuità territoriale, è rimasto lettera morta.
Gli autotrasportatori siciliani sottolineano che «la loro protesta non deve essere strumentalizzata dalle associazioni nazionali per perseguire altri fini», e che «il taglio dei 330 milioni di euro che il Commissario di Stato Cottarelli intende effettuare» non li riguarda, «visto le modalità di distribuzione e utilizzazione degl stessi che non avrebbe consentito comunque alla categoria di vedere un solo centesimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home