LEGGI E POLITICA

Delega autotrasporto al sottosegretario De Caro

25 marzo 2014

Umberto Del Basso De Caro è il sottosegretario delegato a seguire l’autotrasporto. La delega dal ministro, al sessantunenne deputato del Partito Democratico, è giunta proprio in occasione dell’incontro che oggi, 25 marzo, lo ha visto impegnato a dialogare con le associazioni di categoria, anche per scongiurare un possibile fermo siciliano.

De Caro è di Benevento e diventato deputato nel 1992, ma ha sempre fatto l’avvocato a livello molto alti. Tra i suoi clienti illustri compaiono anche Craxi e Mancino. Al suo primo mandato,  eletto nel Partito Socialista, fu vicepresidente della Giunta per le autorizzazioni a procedere in giudizio e del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa, dimostrando sempre un atteggiamento garantista.
Disciolto il PSI, De Caro segue prima i Liberal Riformisti e quindi la Margherita, mostrandosi comunque molto attivo nel processo di integrazione con i DS verso il PD.

Alle elezioni regionali del 2010 De Caro ottiene più di 18.255 preferenze, anche se il successo più clamoroso lo otterrà quando si candiderà alle primarie del Pd per il Parlamento e, in una circoscrizione tutto sommato contenuta, incassa più di 12.085 voti.

C’è infine da ricordare che De Caro è indagato nell’ambito dell’inchiesta su Tangentopoli, anche se, rispondendo alle domande di Repubblica, lo stesso sottosegretario si è difeso dicendo che gli contestano «una cosa per la quale non c'è la legge, non c'è il regolamento, e quindi non c'è nemmeno il reato». Si tratta in particolare si un rimborso carburante di 11.000 euro in tre anni, rispetto al quale si difende dicendo che «se c'era la legge che me lo imponeva io secondo lei non facevo la scheda carburante?».

Iinfine, una curiosità: è nato lo stesso giorno di Silvio Berlusconi e di Pier Luigi Bersani, il 29 settembre. Qualche anno dopo, però...

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home