UFFICIO TRAFFICO

Container al Porto di Genova: dalla nave al treno, mai così in fretta

15 maggio 2014

Caricare sul treno i container, non soggetti a controlli di sicurezza, direttamente dalle navi cargo, semplificando e velocizzando le pratiche burocratiche grazie a nuovi sistemi tecnologici. Questo è l’obiettivo principale dell’accordo firmato nei giorni scorsi dall’AD di FS Italiane, Mauro Moretti e dal presidente dell’Autorità Portuale di Genova, Luigi Merlo.
«Corridoio doganale ferroviario» è il nome della nuova procedura telematica che permetterà agli operatori di presentare le dichiarazioni doganali dei container trasportati in modo rapido ed efficace, rendendo più veloce ed efficiente il passaggio da le due modalità di trasporto. 

L'iniziativa è possibile anche grazie alla collaborazione dell’Agenzia delle Dogane che avrà il compito di sostenere lo sviluppo e la competitività del trasporto merci intermodale, anche in vista del prossimo Expo di Milano. Si apriranno così nuove offerte di servizi, soprattutto per le medie e lunghe distanze, il ciclo logistico portuale ne beneficerà, grazie all’accelerazione delle procedure di afflusso/deflusso delle merci e alla possibilità di sviluppare legami informativi più sicuri con la logistica retro portuale, si avranno ritorni positivi anche in termini di safety, grazie alla riduzione dei mezzi pesanti in circolazione su strade e autostrade.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home