ACQUISTI

Roma incentiva l'acquisto di autocarri

5 giugno 2014

Sono in rampa di lancio 2,2 milioni di finanziamenti stanziati dal Comune di Roma per pulire la distribuzione urbana attraverso incentivi all'acquisto di autocarri fino a 6,5 ton. E stavolta non è necessaria la rottamazione

E’ stato approvato con delibera della Giunta di Roma uno stanziamento di 2.200.000 Euro per incentivare l'acquisto di veicoli adibiti al trasporto merci fino a 6,5 tonnellate a basso impatto ambientale, vale a dire Euro 5, Euro 6, a GPL e a metano. Il tutto allo scopo di ridurre l’inquinamento da traffico urbano e migliorare l’intero sistema della logistica merci nella ZTL della città di Roma.

La delibera entrerà in vigore nei prossimi giorni, con la firma del nuovo Protocollo d’Intesa sottoscritto dalle Associazioni di categoria del settore con il Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune di Roma, destinato ad ampliare i requisiti e le condizioni di accesso agli incentivi previste dal precedente Protocollo d’Intesa, stipulato in data 21 settembre 2012. La novità di questa tornata di incentivi, infatti, è di svincolarli alla radiazione di un vecchio mezzo. In assenza di rottamazione, chi sia in possesso di permesso e abbia necessità di accesso alle ZTL per questioni di lavoro, potrà comunque accedere agli incentivi per un importo pari alla metà di chi invece rottama il vecchio veicolo.

ANFIA e UNRAE esprimono soddisfazione per il provvedimento, che ha il merito di coniugare un approccio tecnologico neutrale con una ripartizione ragionata dei contributi, suddivisi in diverse tipologie, secondo il duplice criterio del tonnellaggio e dell’alimentazione. Le due Associazioni sottolineano, inoltre, l’esportabilità della misura, auspicando che Roma faccia da capofila di un progetto che possa essere presto esteso anche ad altri Comuni italiani, per il miglioramento della logistica urbana in termini di impatto ambientale e di efficienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home