FINANZA E MERCATO

Interporto Bologna: anche la seconda asta va deserta

12 giugno 2014

Anche la seconda asta pubblica per la vendita delle quote dell’Interporto di Bologna da parte di Comune, Provincia e Camera di Commercio, che detengono rispettivamente il 35%, il 17% e il 6% circa, è andata deserta. Nel senso che entro i termini previsti non è arrivata neppure un’offerta. E questo malgrado che, rispetto alla prima asta, c'era stato un ribasso di circa il 15%, che aveva portato la base d’asta a 29,67 milioni di euro.

i tre enti pubblici – come si legge in un comunicato – hanno espresso «profondo disappunto e sorpresa per l'esito non positivo della gara» e si riservano ora «di valutare al più presto la situazione, per trarne le dovute conclusioni e agire di conseguenza». A giorni comunicheranno la decisione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home