LEGGI E POLITICA

CQC e patente necessaria all'attività di trasporto: ecco come prenderle in successione

30 giugno 2014

Negli ultimi mesi la patente di guida e la carta di qualificazione del conducente (CQC) sono state interessate da diverse novità. Ultime quelle contenute nella circolare del ministero dei Trasporti dello scorso 17 giugno. Cos’è cambiato di fatto con questo ultimo provvedimento? Cerchiamo di rispondere attraverso singoli interrogativi.

 

Di cosa si occupa la circolare?

In pratica di indicare cosa deve fare chi intenda conseguire sia la categoria di patente necessaria per svolgere la propria attività professionale sia la carta di qualificazione del conducente.

 

Cosa deve fare a questo scopo?

Per prima cosa deve iscriversi a un corso di qualificazione CQC presso un’autoscuola, frequentando le lezioni pratiche e teoriche collettive. Già durante la frequenza di questo corso potrà sostenere l’esame di teoria relativo alla patente di guida che vuole conseguire.

Per poter sostenere l’esame di teoria con cui conseguire le categorie C e D, chi ha meno – rispettivamente – di 21 e di 24 anni deve produrre alla motorizzazione anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti che il candidato è iscritto al registro di iscrizione del corso di qualificazione, indicando il numero di iscrizione.

Laddove avrà superato l’esame di teoria, a quel punto sarà possibile ottenere l’autorizzazione per esercitarsi alla guida e svolgere così le lezioni pratiche del corso di qualificazione CQC da portare a termine per sostenere l’esame pratico.

 

Cosa deve fare una volta superato l’esame?

Innanzi tutto ottiene un certificato di abilitazione professionale con cui andare presso la motorizzazione e mostrarlo nel momento in cui si prenota la prova pratica di guida per il conseguimento della patente. Poi, superata la prova, sulla patente di guida, in corrispondenza della categoria oggetto di esame, verrà annotato il codice unionale “95”, seguito dall’indicazione di giorno, mese e anno di scadenza di validità della qualificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home