LOGISTICA

Porto di Genova: entra in funzione una nuova tramoggia per pulverulenti

7 luglio 2014

Presso il Terminal Rinfuse del porto di Genova è entrata in funzione nei giorni scorsi una nuova tramoggia depolverata per la movimentazione delle merci polverulenti (es. clinker, ferroleghe, perlite, etc.) dalle navi ormeggiate in banchine su automezzi e/o carri ferroviari. Un impianto, in cui il Terminal Rinfuse Genova ha investito circa 1 milione di euro, che ha una portata massima di scarico di 500 m3/h con una capacità di lavoro di 60 m3.
Il nuovo impianto si affianca a un’altra tramoggia depolverata già in funzione presso il terminal genovese che insieme dovrebbero movimentare quest'anno merci intorno alle 100 mila tonnellate. L’entrata in funzione della nuova tramoggia si inserisce nel piano di investimenti lanciato da Terminal Rinfuse Genova nel 2013 per l’ambientalizzazione del terminal e la ristrutturazione delle aree e delle attrezzature di sbarco e movimentazione delle merci (valore complessivo:13 milioni di euro) che, nel 2014, ha già visto la realizzazione di interventi per un totale di circa 3,5 milioni di euro sugli oltre 5 milioni previsti, destinati anche al consolidamento e alla copertura delle 12 vasche per lo stoccaggio delle merceologie polverulenti che vengono riconsegnate, appunto, per mezzo delle due tramogge depolverate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home