ACQUISTI

Actros Brutale da 630 cv: cuore potente e animo discreto

10 luglio 2014

Per tirare la volata al suo nuovo motore da 15,6 litri, Mercedes-Benz Italia ha realizzato un veicolo speciale in equilibrio tra la forza e l'eleganza, tra la potenza e l'esclusività. E' un pezzo unico, ma se dovesse piacere nulla vieta di realizzarne di altri

Le grandi potenze piacciono ai trasportatori più piccoli, di quelli che spesso fanno del veicolo un oggetto di culto, da impreziosire in vario modo. Ed ecco perché per lanciare il nuovo motore OM 473 da 15,6 litri di cilindrata in una versione da 630 cavalli in grado di sprigionare una coppia di 300 Nm dai 1000 ai 1500 giri/min, Mercedes-Benz Italia ha preparato, chiedendo il supporto di Acito Inox, una versione speciale dell’Actros, basata essenzialmente sulla ricerca di un equilibrio: potente ma non strafottente, luccicante ma non accecante, eccentrica ma sempre elegante. E anche l’elemento più strillato, quel nome scelto - «Brutale» - in fondo viene mitigato dai caratteri aggraziati e un po’ retro utilizzati per inserire la relativa scritta sull’angolo in alto della calandra. E perfino il nero, osservato sotto il sole di una luminosissima mattina di primavera, sembrava stemperarsi verso un grigio scuro, quasi per non turbare la vista.

In definitiva, se il motore rappresenta la novità in termini meccanici, a livello estetico riguardano essenzialmente una serie di sobrie cromature in acciaio: le listelle davanti al radiatore, le due staffe al di sotto a forma di boomerang, il roll bar sul tetto, il tubolare sotto al paraurti, gli intarsi sulle minigonne, le cornici sulle maniglie. Dentro alla cabina, proposta in versione Giga Space, almeno nella versione vista durante il week del camionista a Misano, c’era l’allestimento con sedile unico e angolo salotto al posto di quello passeggero. Anche se per firmare la serie speciale è stata utilizzata una piccola targhetta in acciaio, che reca la scritta «Brutale», sistemata sull’angolo della penisola disegnata dalla plancia.  

Brutale è stato realizzato come pezzo unico. Ma nulla vieta, di fronte a eventuali richieste dei clienti, di dare vita a una vera e propria serie limitata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home