ACQUISTI

Uno Scania 8x8 Euro 6 tra il marmo di Carrara

28 agosto 2014

È il primo veicolo da cantiere Scania 8x8 Euro 6 consegnato in Italia ed è entrato in flotta alla Andrei Mario & C. di Carrara per trasportare blocchi del prezioso marmo bianco

Sono le Alpi Apuane lo scenario delle cave carraresi dove da circa un mese sta operando uno Scania 8x8, da 450 CV, 13 litri, Euro 6 con tecnologia EGR e SCR. Un’assoluta novità per il mercato italiano che sta percorrendo i variegati percorsi stradali per raggiungere le cave da dove si estrae il prezioso marmo bianco di Carrara. Tragitti che passano dall'asfalto autostradale alle impervie salite, con curve esposte, strade strette tagliate lungo le coste dei pendii e piazzole per gli incroci.
Questo mezzo unico nel suo genere opera per la Andrei Mario & C., storica realtà toscana impegnata nel trasporto di blocchi di quel pregiato marmo reso famoso dall’ingegno di Michelangelo. «Sono felice del percorso avviato con Scania - sottolinea il titolare Mario Andrei - Ho incontrato una realtà fatta di persone, di entusiasti collaboratori ai quali piace sporcarsi le mani. Vogliono entrare e vivere il cantiere per capire appieno le necessità dei clienti e arrivare, così, a creare il mezzo a loro adatto».
E lo Scania G450CB8x8EHZ ne è la conferma. Un veicolo per trasporti eccezionali nel quale si sommano quegli indispensabili ingredienti di affidabilità, sicurezza e manovrabilità tipici del grifone a cui si è aggiunto qualcosa di unico: «Il mezzo è stato sviluppato appositamente sulle esigenze del cliente - dichiara Paolo Carri, direttore Pre-Sales & Marketing di Italscania - Il veicolo rispetta una serie di performance adatte al contesto e alla portata tecnica richiesta, cercando di abbinare comfort e prestazioni. Inoltre rappresenta per noi una chiara risposta alle esigenze del mercato. Grazie all'esperienza e alla professionalità dell’organizzazione Scania, anche in questo caso abbiamo dimostrato di saper offrire la medesima elevata qualità sia che si parli di lungo raggio, distribuzione trasporto pubblico, applicazioni speciali o appunto di un impiego estremo come i trasporti eccezionali di blocchi di marmo».
A garantire alte prestazioni rispettose dell’ambiente è il motore 450CV 13 litri Euro 6 con tecnologia EGR e SCR, abbinato a un cambio 12+2 rapporti con Overdrive. E la coppia si dimostra ancora una volta il valore aggiunto della casa svedese, registrando 2350 Nm tra 1000 ÷ 13000 giri/min, ovvero uno dei migliori rapporti coppia potenza sul mercato. La trazione anteriore può essere disinserita quando non necessaria, permettendo così di ridurre consumi e usura degli pneumatici. Indispensabile, inoltre, l’opzione per il blocco sequenziale dei differenziali, chiaramente visibile nel quadro dei comandi.
Non solo forza trainante ma anche frenante, grazie al rallentatore idraulico integrato, ottimizzato per le basse velocità. La sua coppia frenante è di 4.100 Nm e l’abbinamento con il freno a motore assicura il pieno controllo della velocità in discesa, riducendo l’intervento dei freni di servizio.
La scelta delle sospensioni è ricaduta, invece, sulle balestre paraboliche. A quattro foglie per 28 mm con assali dalla massa tecnica di 9mila kg per le anteriori, mentre a 5 foglie per 48 mm con ponti dalla massa tecnica di 16mila kg per quelle posteriori. Un mezzo quindi molto robusto dotato anche di un telaio con longheroni in acciaio da 9,5 mm e un’ulteriore anima interna da 8 mm.
Una cura per i dettagli che si ritrova nell'elegante e robusto design delle cabina G Scania con frontale Off-road.
Ospitale, spaziosa e dall'estesa prospettiva, la cabina G con frontale Off-road di questo mezzo dimostra di essere l'ideale per ambienti cantieristici. Ampi vetri laterali, stretti montanti e specchi regolabili aiutano ad avere una visione a 360 gradi, all'interno è l'ergonomia a fare da padrona. I controlli sono tutti a portata di mano e chiari nella loro distribuzione, a tutto vantaggio della facilità di gestione del veicolo e degli imprevisti, quindi della sicurezza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home