FINANZA E MERCATO

Firmato il contratto per realizzare la piattaforma logistica di Trieste: vale 132 milioni

2 settembre 2014

L’Autorità portuale di Trieste ha firmato un contratto con cui assegna i lavori per la realizzazione della piattaforma logistica del porto a un raggruppamento di imprese capeggiato dall’impresa di costruzioni friulana ICOP e composto da Interporto Bologna, dallo spedizioniere e terminalista Parisi e da Cosmo Ambiente. Il valore dell’opera di 125.000 metri quadri di estensione – secondo quanto dichiarato dal presidente dell’Autorità Marina Monassi – è di 132 milioni di euro. Il progetto definitivo è atteso prima Natale per consentire ai lavori di partire subito dopo e terminare in meno di 3 anni.

La stipula del contratto avviene pochi giorni dopo che il TAR aveva respinto la richiesta di sospensiva presentata dalla cordata perdente, capeggiata da Mantovani, che in un primo momento, come unica partecipante era stata anche dichiarata assegnataria, salvo poi rimettere il tutto in discussione nel maggio scorso. Cordata che peraltro potrebbe sempre, dopo il TAR, rivolgersi al Consiglio di Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home