UFFICIO TRAFFICO

Voltri addio: il porto di Genova si chiamerà Bacino portuale di Pra’

8 settembre 2014

Il braccio di mare che si apre davanti al porto di Genova si chiama bacino portuale di Pra’. Ed ecco perché nello scalo ligure l’Autorità portuale ha deciso di mandare in pensione il vecchio nome di Voltri per modificarlo in «porto di Pra’». E di conseguenza tutti gli atti, i progetti e le comunicazioni devono assumere tale denominazione. Atto semplicemente formale? Secondo il presidente dell’Autorità, Luigi Merlo, non soltanto. Il nuovo nome, infatti, «contribuirà a migliorare sempre di più il rapporto tra la comunità portuale e il tessuto sociale e a consolidare il già positivo dialogo tra l’Autorità portuale, il Municipio, la Fondazione Prima’ vera e le altre associazioni locali. Il cambio di denominazione sarà inoltre un elemento che migliorerà il concetto e la forza di identità territoriale: in questo senso il porto potrà essere ancor più inteso come un’opportunità fondamentale e non come una sola fonte di disagio».
Ma se cambia nome il porto ovviamente cambierà nome anche tutto quello che gli gira intorno. A partire dal VTE – Voltri Terminal Europa – che, secondo quanto riporta il MediTelegraph, verrà trasformato dalla società che lo gestisce – la PSA di Singapore – in PTE, Pra’ Terminal Europa.
E stessa sorte attende anche il casello autostradale di Genova Voltri che, stando a quanto annunciato dal presidente del Municipio Ponente, Mauro Avvenente, dovrebbe assumere la denominazione di Casello di Pra’ Palmaro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home