UFFICIO TRAFFICO

Camionista si ferma in corsia di emergenza prima di essere stroncato da un infarto sulla A14

11 settembre 2014

L’autotrasporto concede il bis. Dopo l’episodio di questa estate, che aveva visto come protagonista un camionista marchigiano stroncato da un malore ma non prima di aver messo il camion in sicurezza, ieri pomeriggio un altro autista è stato colpito dallo stesso destino. Il tutto è accaduto nel tratto marchigiano della A14, per la precisione nei pressi del casello di Senigallia in direzione Nord. È li che stava viaggiando il cinquantenne ungherese Imre Ballai, quando all’improvviso ha cominciato a sentire forti dolori al petto seguiti da una sensazione di profondo malessere. A quel punto per prima cosa ha pensato bene di arrestare il veicolo, anche se c’è riuscito soltanto in parte. Nel senso che accostatosi sulla corsia di emergenza si è poi schiantato contro il guard rail. In ogni caso, malgrado l’autostrada fosse particolarmente affollata, è riuscito a evitare di coinvolgere altri veicoli, seppure per qualche ora si sono create delle code. Dall’ospedale di Ancona è anche partito un elicottero, per portare soccorso all’autista il più in fretta possibile. Ma è stato tutto inutile: il cuore dell’uomo si era fermato nel momento stesso in cui si era fermato il suo veicolo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home