UFFICIO TRAFFICO

Camion contro guard rail: l'autista vola giù dal viadotto... insieme al sedile

14 settembre 2014

Il camion del 54 enne austriaco Georg Trinkl percorreva serenamente ieri pomeriggio la A27, in direzione Sud, verso Treviso. All’improvviso, forse a causa di un malore dell’autista, molto più probabilmente per un colpo di sonno, il camion ha sbandato verso l’interno della carreggiata ed è andato a impattare contro il guard rail. A quel punto, tutto lascia supporre che l’uomo – assopito – si sia ridestato e abbia girato istintivamente il volante verso sinistra. E così facendo è andato a investire una Mercedes in transito, facendola finire contro il guard rail al centro delle carreggiate a una tale velocità da ridurla in un ammasso di lamiere. 
Dopo i due impatti molto violenti la cabina si è praticamente aperta e quando, dopo l’ennesimo colpo di sterzo, l’autista austriaco ha girato nuovamente verso destra, il camion si è distrutto contro una barriera più alta che delimita il ponte sul Piave di Santa Lucia.

La scena successiva è stata letteralmente mozzafiato: il conducente, insieme al sedile al quale era ancora attaccato dalla cintura di sicurezza, è volato via per andare a infilarsi esattamente nello spazio vuoto tra i due viadotti che corrono sotto al ponte, e cadere proprio vicino al greto del fiume Piace. Un volo di qualche decina di metri risultato fatale: l’uomo è deceduto sul colpo, accompagnato nell’ultimo viaggio da quel sedile su cui aveva trascorso tante ore della sua vita. 

Il conducente della Mercedes, malgrado le condizioni dell'auto (riscontrabili nella foto), si è miracolosamente salvato. I vigili del fuoco accorsi sul posto sono riusciti a estrarlo illeso dalle lamiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home