FINANZA E MERCATO

ZF acquisisce TRW: nasce gigante della componentistica da 30 miliardi di euro

17 settembre 2014

È nato un nuovo colosso della componentistica, leader mondiale nel settore delle forniture automotive con fatturato complessivo che raggiunge i 30 miliardi di euro (circa 41 miliardi di dollari) e che dà lavoro a 138.000 dipendenti. A farlo nascere è stata l’acquisizione da parte della tedesca ZF della statunitense TRW per 12,4 miliardi di dollari. Acquisizione strategica di due aziende che operano nello stesso mercato ma senza sovrapposizioni. ZF, infatti, è azienda di punta nella produzione di trasmissioni e tecnologie applicate al telaio; TRW è maggiormente specializzata nei sistemi di sicurezza attiva e passiva, compresi quelli di assistenza alla guida. A livello globale, la somma che questo gigante investirà in ricerca e sviluppo è pari a 1,5 miliardi di euro, valore praticamente record a livello mondiale.
Su questi presupposti, Stefan Sommer, CEO di ZF, non può che essere più che soddisfatto: «L'acquisizione di TRW – ha dichiarato – si inserisce perfettamente nella nostra strategia a lungo termine». Ma soprattutto il numero uno dell’azienda tedesca ha sottolineato come siamo di fronte «un'acquisizione condotta con spirito collaborativo» e per questo «ci impegniamo a lavorare a stretto contatto con il personale della TRW per esprimere il maggior potenziale possibile da questa unione». In ogni caso – ha aggiunto Sommer – «Detroit resterà un importante centro di business per la nuova società e ci aspettiamo che i dipendenti di entrambe le aziende possano beneficiare delle maggiori opportunità di carriera determinate da una realtà societaria più grande e più diversificata».
Da parte sua John C. Plant, Presidente e CEO di TRW, ha voluto rassicurare gli azionisti (che peraltro riceveranno 105,60 dollari ad azione), dipendenti e clienti sul fatto che ognuno otterrà vantaggi maggiori dalla nuovo colosso appena costituito.
Con l'acquisizione di TRW, ZF raddoppia la propria presenza commerciale in due dei principali mercati al mondo, Cina e Stati Uniti. In particolare, negli USA, ZF è presente fin dal 1979 e attualmente gestisce 12 siti, tra cui uno, nel Sud Carolina, inaugurato nel 2013, dedicato alla produzione di sistemi automatici di trasmissione. Anche se complessivamente il gruppo che nasce oggi genererà circa la metà delle proprie vendite in Europa e metà in Nord America, Asia-Pacifico e resto del mondo.
ZF conserverà comunque il proprio quartier generale a Friedrichshafen, sul lato tedesco del lago di Costanza. TRW sarà integrato in ZF come una divisione separata. Per ora non è stata presa alcuna decisione rispetto al futuro management di TRW, anche se l’intenzione sarebbe quella di costituire delle unità di lavoro integrate, composte da rappresentanti di entrambe le aziende. Possibili sinergie vengono individuate soprattutto nel maggior potere di acquisto del nuovo gruppo e nella condivisione delle prassi.
In ogni caso per la formalizzazione dell’acquisizione bisogna attendere il parere delle autorità antitrust.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home