FINANZA E MERCATO

Bosch acquisisce da ZF il controllo totale della joint venture per produrre sistemi sterzanti

17 settembre 2014

Bosch e ZF hanno firmato un accordo per l'acquisizione totale di ZF Lenksysteme (ZFLS) da parte di Bosch per un prezzo che non verrà divulgato. Finora, ZFLS, con sede Schwäbisch Gmünd, è stata una joint venture paritetica delle due società. Con oltre 13.000 collaboratori in otto paesi, ZFLS sviluppa, produce e vende sistemi sterzanti per autovetture e veicoli commerciali in tutto il mondo. Nel 2013, ZFLS ha registrato un fatturato di circa 4,1 miliardi di euro. Oltre alle sedi europee, statunitensi e cinesi, ZFLS vanta sedi produttive in India, Brasile e Malesia. La transazione è soggetta all'approvazione delle autorità antitrust.

I sistemi sterzanti moderni, economici e alimentati elettricamente, rappresentano più del 60% del fatturato di ZFLS. Più di un decimo degli associati ZFLS, pari a circa 1.400 unità, opera nel settore dello sviluppo e progettazione tecnica, settore in cui nel 2013, l'azienda ha investito circa 238 milioni di euro. Dalla sua fondazione, ZFLS ha registrato circa 750 brevetti.
La notizia della cessione di ZFLS a Bosch giunge all’indomani dell’altra notizia relativa all’acquisizione da parte di ZF di TRW, con un esborso di 12,4 miliardi. Tutto lascia presumere che per pagare una simile cifra ZF si sia convinta a vendere qualche "gioiellino di famiglia", magari tra quelli meno strategici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home