FINANZA E MERCATO

Matteo Gasparato (ZAI) è presidente UIR

2 ottobre 2014

Alessandro Ricci, presidente di Interporto Bologna, lascia la presidenza della U.I.R. - Unione Interporti Riuniti a Matteo Gasparato, presidente del Consorzio ZAI Interporto Quadrante Europa, nominato all'unanimità.
L'associazione, che raggruppa 23 interporti italiani, punta a dare una rappresentatività agli interporti per lanciare una strategia ad ampio raggio nella logistica italiana. Lo scopo è quello di promuovere e sviluppare il traffico intermodale delle merci e la creazione di un raccordo stabile tra gli interporti e tutti gli altri soggetti coinvolti nelle attività logistiche.
In una nota, l'associazione elenca come prioritaria la necessità di riportare al centro dell'azione della UIR la crescita dell'intermodalità nazionale mediante efficienti collegamenti ai porti italiani, con una costante azione di lobby da cercando di eliminare, ove possibile, i “colli di bottiglia” infrastrutturali sulla rete ferroviaria che limitano la possibilità di organizzare dei treni intermodali dai porti e dagli interporti del sud Italia verso quelli del nord. Parallelamente, favorire una maggiore integrazione con il sistema dei porti italiani e con Assoporti; collaborare con le aziende ferroviarie e gli MTO per favorire il rilancio dei traffici intermodali dai terminali interportuali del nord-Italia (che svolgerebbero quindi una funzione di gateway) da e verso quelli del centro sud Italia; ricercare risorse economiche in ambito comunitario per il co-finanziamento di progetti e infrastrutture interportuali comprese quelle poste sui canali navigabili (ad esempio finanziamenti TEN-T infrastructure projects), proseguire nei rapporti di collaborazione già istaurati con Assologistica, Confetra, Federtrasporto, Assoporti, Confindustria e d altri al fine di poter acquisire maggiore rilevanza a livello nazionale per una lobby comune su questioni di comune interesse.

Attualmente aderiscono alla UIR 23 interporti: Bari (Interporto Regionale della Puglia), Bologna (Interporto Bologna), Catania (Società degli Interporti Siciliani), Cervignano (Interporto di Cervignano del Friuli), Jesi (Interporto delle Marche), Livorno (Interporto Toscano A. Vespucci), Marcianise (Interporto Sud Europa), Mortara (Polo Logistico di Mortara), Nola (Interporto Campano), Novara (C.I.M. - Centro Interportuale Merci), Orte (Interporto Centro Italia), Padova (Interporto Padova), Parma (CE.P.I.M. – Interporto Parma), Pescara (Interporto di Val Pescara), Portogruaro (Portogruaro Interporto), Prato (Interporto della Toscana Centrale), Rivalta Scrivia (Interporto Rivalta Scrivia), Rovigo (Interporto di Rovigo), Torino (S.I.TO.), Trento (Interbrennero), Vado Ligure (Interporto di Vado I.O.), Venezia (Interporto di Venezia), Verona (Consorzio ZAI – Interporto Quadrante Europa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home