FINANZA E MERCATO

Marangoni acquisisce la tedesca Recamax

14 ottobre 2014

Fa shopping il Gruppo Marangoni e peraltro in un contesto di mercato molto interessante e ricco come quello tedesco e in un segmento – quello del ricostruito – in cui la società di Rovereto ha investito la sua immagine. È di queste ore la notizia dell’acquisizione del 100% delle quote della Recamax Reifen, azienda specializzata nella distribuzione di pneumatici ricostruiti movimento terra. Peraltro non si tratta dell’ingresso di Marangoni nel mercato tedesco, visto che già nel 2009 aveva messo le mani sulla Wenzel Industrie. E non si tratta nemmeno di un’acquisizione – per così dire – ostile, visto che Recamax e Marangoni collaborano da più di 25 anni e che adesso potranno affinare ulteriormente il livello di servizio alla clientela, in particolare nei settori della logistica, dell’assistenza e della consulenza tecnica e di prodotto. D’altra parte, come spiega Luca Mai, direttore commerciale Movimento Terra di Marangoni, «un nostro importante obiettivo è mostrare con sempre maggior chiarezza ai nostri clienti quali sono le potenzialità di risparmio utilizzando il nostro prodotto in questo campo altamente specialistico della ricostruzione di coperture Movimento Terra e Movimentazione Industriale e la presenza della Recamax nel nostro gruppo ci permetterà di perseguirlo in maniera più incisiva, competente ed efficiente».
Christoph Frost, amministratore di Wenzel Industrie, giudica invece positivamente l’acquisizione, in quanto «le due aziende si completano a vicenda, grazie alle loro competenze in campi, mentre Heike Nowak, che rimarrà amministratrice di Recamax Reifen, si dice convinta che così si rafforzerà la posizione sul mercato del gruppo e che «vengono gettate le basi per ulteriori successi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home