ACQUISTI

Temperatura controllata per il trasporto medicinali con Autoclima-CarFibreglass

21 ottobre 2014

Una sinergia imprenditoriale consente di offrire una soluzione economica, di rapida installazione e in linea con i requisiti delle normative Europee per le aziende che operano nel trasporto di prodotti medicinali e alimentari

Il trasporto farmaceutico è in continua evoluzione ed è data per prossima l’introduzione di un nuovo pacchetto di norme Europee che dovrà garantire il trasporto dei medicinali in condizioni di sicurezza sia per il mantenimento della temperatura, sia per le condizioni di igiene.
Autoclima e CarFibreglass, due importanti realtà italiane che da diverso tempo collaborano tra loro, hanno sottoposto una combinazione di loro prodotti ai test delle Linee Guida Europee per la distribuzione dei medicinali (2013/C 343/01) con il risultato che il sistema Cover by CarFibreglass + il climatizzatore AUTOCLIMA (con unità evaporante caldo/freddo), montato in estensione al clima originale a cruscotto, si presenta come la prima soluzione in Europa ad aver superato brillantemente le analisi che ne certificano la conformità e il mantenimento di temperature tra  i +15 e i 25 gradi centigradi, anche in condizioni estreme di caldo o freddo.
Il Test di certificazione è stato eseguito in camera climatica con temperature tra i -20 C° e i +40 C° e oltre il 40% di umidità, su veicoli commerciali delle diverse gamme (piccola, media e grande).
La combinazione Cover by CarFibreglass + il climatizzatore AUTOCLIMA (con unità evaporante caldo/freddo) unisce:

  • Volume e capacità di carico: Il peso del Cover rientra nel 5 % della tara, quindi mantiene il volume di carico originale e non necessita di aggiornamento sulla carta di circolazione;
  • Condizioni igieniche: Oltre ad assicurare l’isolamento termico, Cover rende il vano di carico facilmente igienizzabile come richiesto dalle Linee Guida;
  • Controllo della temperatura e bassi consumi di utilizzo del veicolo: Il controllo della temperatura avviene attraverso una centralina digitale posta nel cruscotto del veicolo. L’estensione dell’impianto di climatizzazione Autoclima garantisce il mantenimento di temperature tra 15°e 25° senza l'ausilio di un secondo compressore, soluzione quindi che consente risparmi sul carburante;
  • Rapido recupero della temperatura: Anche in seguito alle ripetute aperture delle porte in condizioni estreme, l’allestimento assicura il mantenimento delle temperature conformi alla conservazione del farmaco;
  • Costi contenuti: il costo dell’estensione al climatizzatore cabina è più economico di un gruppo refrigerante, unito al costo dell’allestimento di cella frigorifera classica.

Il pacchetto è fornito in kit predisposto, disponibile per la maggior parte dei veicoli commerciali venduti in Europa ed è commercializzato sia da CarFibreglass che da Autoclima. In Italia le case automobilistiche che offrono questa soluzione tra gli allestimenti disponibili nei loro cataloghi, possono anche proporre il montaggio completo, presso il concessionario. Il kit è fornito completo di Certificato di Origine e Procedura richiesto dalla normativa, da consegnare al cliente e, su richiesta, è disponibile anche il verbale del test.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home