LEGGI E POLITICA

Nasce Fiap Green, nuovo modo di fare rappresentanza nel trasporto rifiuti

5 novembre 2014

Se in questi giorni (per la precisione fino all’8 novembre) vi trovate a passare da Rimini e a far visita all’Ecomondo, la fiera del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, può valere la pena di fare un salto al padiglione D1 (presso Eco Eridania SpA) perché lo Stand 114 fungerà un po’ da culla per la nascita di FIAP Green, una divisione della Federazione con sede a Cesena interamente dedicata alla tutela di chi opera all’interno del trasporto rifiuti. 

Perché è importante questa «filiazione»? «Perché rappresenta un altro tassello del progetto Fiap 2.0» - spiega il segretario generale di Fiap, Silvio Faggi, che darà l’annuncio uffiiciale della nascita del nuovo soggetto nel corso del convegno “La filiera dei riutilizzatori: la nuova realtà F.E.R” -,vale a dire «una vera e propria rivisitazione della Federazione, alla luce dei nuovi bisogni che le imprese, soprattutto in momenti di difficoltà come quelli attuali, esprimono e rispetto ai quali chiedono risposte concrete, precise e puntuali».

Un percorso che oltre alla sezione specializzata sul trasporto di rifiuti, «ha anche condotto - continua Faggi - alla costituzione di Fiap Service e alla certificazione di qualità di Assiformat Fiap, per poi proseguire con l’assunzione del nuovo statuto, che entrerà in vigore già fin dalle prossime settimane». Insomma, in questo modo Fiap intende dimostrare in concreto che fare rappresentanza significa dare centralità alle aziende associate e impegnarsi nel ricercare soluzioni adeguate ai problemi che queste pongono e nel mettere a punto un concetto di rappresentanza che parte dal basso, che si muove e si organizza raccogliendo le istanze e le problematiche di chi ogni giorno si pone il problema di movimentare merci.

Ad organizzare la sezione Green della Federazione è stato chiamato Pierpaolo Parodi,  direttore operativo di Eco Eridania, azienda leader nel settore del trasporto dei rifiuti ospedalieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home