ACQUISTI

Premiato il miglior tecnico DAF 2014

19 novembre 2014

È il Danese Mike Christensen il migliore Tecnico DAF in Europa. Professionalità e curiosità fanno la differenza

Sono tante le competizioni a cui in questi ultimi anni i costruttori hanno dato vita: da quelle per premiare (e d'altro canto anche formare) i migliori autisti di veicoli a quelle per riconoscere (e valorizzare) le migliori figure professionali delle reti commerciali, dai responsabili post vendita ai tecnici di officina. Anche DAF non si sottrae a questa nuova tendenza che punta a far emergere lo spirito di squadra e le eccellenze nei vari settori. Ultima in ordine di tempo, è stata la gara per eleggere il migliore Tecnico DAF in Europa.
Durante la finale, i contendenti al podio hanno dimostrato le loro capacità su elementi teorici e casi pratici nei quali hanno dovuto risolvere malfunzionamenti al motore e sistemi del veicolo. «DAF organizza la competizione del Tecnico Europeo dell’anno per sottolineare l’importanza dei tecnici professionali delle officine - ha affermato Johan Drenth, direttore After Sales di DAF Trucks N.V. - Innanzitutto è il riconoscimento della loro professionalità. I camion moderni sono veicoli high-tech e per questo è necessaria un’ampia e profonda conoscenza tecnica per poter lavorare su di essi. In aggiunta, un tecnico è il biglietto da visita per un’officina e per il concessionario e svolge un ruolo importante quando si tratta di soddisfazione del cliente. Si tratta di garantire un servizio di qualità fino al più piccolo dettaglio».
Quest'anno il premio del migliore tecnico dell’anno 2014 è stato vinto dal 39enne danese Mike Christensen, in forza al concessionario Truckcenter A/S di Padborg, in Danimarca.
Secondo Mike, che lavora da 20 anni presso il Truckcenter A/S, «Chiunque può sostituire un ricambio. Un buon tecnico va oltre: non si fermerà fino a quando non avrà trovato la causa principale del malfunzionamento. La curiosità è l’elemento che contraddistingue un buon tecnico di officina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home