LOGISTICA

La Lucchini all'algerina Cevital: una speranza per i 4,8 milioni di crediti di autotrasportatori

26 novembre 2014

La Lucchini diventerà algerina. Il Comitato di sorveglianza della storica acciaieria di Piombino ha infatti espresso parere favorevole alla cessione della società - previo via libera da parte del ministero dello Sviluppo Economico - al Gruppo Cevital. Per la semplice ragione che l'offerta di acquisto avanzata dalla società algerina presenta aspetti vantaggiosi rispetto all’altra offerta di JSW Steel Limited per quanto riguarda gli interessi dei creditori, tra i quali figuravano una ventina di società di autotrasporto, che tutte insieme devono recuperare quasi 4,8 milioni di euro. Ma non è l'unica ragione per priviligiare l'offerta algerina. Molto interessanti sono pure le ricadute sociali prodotte da un piano industriale, che prevede investimenti consistenti non soltanto nel rilancio dell’impianto di produzione dell’acciaio, ma in alcuni attività di diversificazione nel settore agro-alimentare e soprattutto logistico. Per la precisione nel piano presentato da Cevital è prevista la costruzione di una piattaforma logistica per le diverse attività del gruppo nel Mediterraneo con positivi riflessi sia sul livello occupazionale locale che sullo sviluppo economico del territorio. Investimento quantificato in circa 300 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home