ACQUISTI

Valeo, i fari a led si adattano al marchio del camion

28 novembre 2014

Nuove soluzioni led realizzate ad hoc per disporre sempre di una eccellente illuminazione in marcia

Fari adattati alle caratteristiche di design e di marchio del mezzo pesante su cui vengono montati, ma tutti con tecnologia LED. È la scelta che Valeo ha abbracciato nel presentare alcune nuove serie di proiettori specifici per camion e autocarri leggeri, presto in produzione.
Così per i veicoli Renault Trucks l’azienda francese ha creato la gamma di proiettori Heavy Duty, che include un indicatore di direzione anteriore a 8 led e una freccia laterale a 10 led con micro-ottica. Pensata invece per Volvo Trucks la serie Medium Duty, con la forma a V della DRL-Daytime Running Lamp (ovvero le luci diurne automatiche) che richiama l’iniziale della marca. Nuova anche la versione led della lampada di punta, la Super Oscar, che produce una luminosità da 1200 lumen e un largo fascio di luce fino alla distanza di 500 m, abbinato a una luce di posizione anch’essa a led. Luci di posizione, indicatori di direzione e luci di marcia diurne a led, quindi, non solo forniscono un’illuminazione migliore per una maggiore sicurezza, ma hanno un design diverso in funzione delle caratteristiche di marchio del veicolo pesante, un valore aggiunto in termini di stile.
Le soluzioni led Valeo offrono diversi vantaggi rispetto alle lampadine alogene, tra cui alte prestazioni per la sicurezza del conducente e nessuna manutenzione per la sostituzione della lampadina. Il proiettore FullLED comprende moduli doppi con abbaglianti e anabbaglianti, una funzionalità che attiva automaticamente i fari in autostrada al di sopra di una certa velocità e una luce laterale sempre a led per una facile manovrabilità al buio. Le prestazioni sono paragonabili a quelle dei proiettori allo xeno, ma con solo metà del consumo di energia (circa 20W). Grazie al peso ridotto e all'efficienza energetica, le emissioni di CO2 si possono così ridurre fino a 3.5 gr/km.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home