LOGISTICA

Per i container Ikea la banchina di Genova e La Spezia si allunga fino a Piacenza

5 dicembre 2014

Si chiama «Il Trovatore» il progetto realizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per attivare dei corridoi controllati, come quello - in fase di attivazione - che dai porti di Genova e La Spezia trasferisce i container direttamente al polo logistico di Ikea a Piacenza, per concludere direttamente lì le operazioni di importazione. In questo modo ovviamente si velocizzano le operazioni e la burocrazia, si riducono al minimo i tempi di sdoganamento e si alleggerisce il lavoro sul porto. L’idea che sta alla base del Trovatore è di installare sui mezzi di trasporto dei dispositivi di controllo in modo da permettere la tracciatura della movimentazione dei container all’interno di percorsi prefissati. Laddove il container esce da tale percorso o se si registrano eventuali ritardi il dispositivo invia degli allarmi. 

In pratica, in questo modo a partire dal 31 marzo del 2015 si va ad allungare la banchina portuale tanto da riuscire a movimentare, almeno per quanto riguarda Genova, almeno 50 mila teu l'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home