LOGISTICA

Portatile sul crinale: ecco le tappe imminenti del cambiamento

9 dicembre 2014

Il mondo della portatile italiana sta vivendo una fase di trapasso. Si è da poco insediato il Comitato chiamato a redarre il piano della Portualità e della Logistica e adesso - stando a quanto dichiarato dal ministro dei Trasporti Maurizio Lupi davanti alla Commissione Trasporti della Camera - è stato individuato in Ernst & Young l’advisor di supporto. Ma soprattutto il ministro ha fissato il calendario delle prossime tappe. Vediamo quali sono.

Entro 90 giorni, così come previsto dal decreto Sblocca Italia, verrà definito il contenuto del piano.

Intorno a metà gennaio verranno convocati gli Stati Generali chiamati a dare un giudizio sul piano ed eventualmente a integrarlo.

A fine marzo il piano passerà al vaglio del Consiglio dei ministri chiamato a dare il proprio via libera.

A quel punto, subito dopo, il piano entrerà in Parlamento, dove sarà vivisezionato dalle Commissioni parlamentari di riferimento di Camera e Senato.

Alla fine di tutto questo lavoro il piano avrà come contenitore normativo un decreto, emanato dal presidente della Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home