UFFICIO TRAFFICO

Pedaggi autostradali: ecco dove e quanto aumentano

5 gennaio 2015

Ci sono alcune notizie che purtroppo si leggono, puntuali come un debito, a ogni inizio anno. Tra queste figurano quella che prevede l'aumento dei pedaggi autostradali. Quest'anno, per fortuna, l'incremento non è particolarmente rilevante, anche se ovviamente se ne sarebbe fatto volentieri a meno. In generale, i pedaggi sull'intera rete autostradale aumentano dell'1,32%, con punte massime dell'1,5%. Peraltro a darne notizia è lo stesso ministero dei Trasporti che ha preso l'iniziativa di convincere le società concessionarie  di contenere gli aumenti al livello dell'inflazione.
Ecco comunque nel dettaglio gli aumenti scattati dall'inizio del 2015.

ATIVA 1,50%
Autostrade per l'Italia 1,46%
Autovie Venete 1,50%
Brescia-Padova 1,50%
CAV 1,50%
Autocamionale della Cisa 1,50%
Autostrada dei Fiori 1,50%
Milano Serravalle Milano Tangenziali 1,50%
Tangenziale di Napoli 1,50%
RAV 1,50%
SALT 1,50%
SAT 1,50%
SATAP Tronco A4 1,50%
SATAP Tronco A21 1,50%
SAV 1,50%
SITAF 1,50%
Torino - Savona 1,50%
Autostrada dei Parchi 1,50%.

Bisogna poi aggiungere che ci sono alcune tratte autostradali sulle quali non ci saranno aumenti. E sono:
Asti-Cuneo
Autostrada del Brennero
Consorzio Autostrade Siciliane
Autostrade Centro Padane
Autostrade Meridionali (SAM).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home