UFFICIO TRAFFICO

Sciopero in Francia: blocchi in diversi nodi della rete viaria francese

19 gennaio 2015

È iniziato ieri sera alle 22,00 lo sciopero proclamato da più sindacati degli autisti francesi a sostegno delle loro rivendicazioni prevalentemente salariali e con alcuni aspetti normativi e assistenziali. Fin dalle prime ore dell’agitazione sono sorti anche blocchi stradali che rendono difficoltosa la circolazione stradale in alcuni nodi della rete autostradale e stradale di Francia. I punti interessati sono in prossimità dei grandi poli industriali e logistici del Paese, a partire dai grandi depositi dei prodotti petroliferi. L’intento è evidentemente quello di incidere sulle attività che se messe in difficoltà provocano una ricaduta al di fuori del settore trasporti, appunto come la riduzione o la sospensioni degli approvvigionamenti di benzina e gasolio. Al momento comunque ciò non si è verificato.
Gli organizzatori dello sciopero hanno annunciato blocchi e manifestazioni in una cinquantina di località ma per il momento vengono segnalate situazioni di problematicità solo in determinate regioni. Nella zona di Gennevilliers, a sud di Parigi, è in atto una permanenza all’ingresso del porto fluviale, senza situazioni difficili; a Lione ci sono picchetti al mercato all’ingrosso; operazioni “lumaca” sono in corso sulle arterie attorno a Caen, nel nord della Francia, ma anche attorno a Marsiglia, con formazione di code di una quindicina di chilometri. Rischi di perturbazioni del traffico sono anche segnalati nell’area di Bordeaux, dove i manifestanti si sono dati l’obiettivo di bloccare il traffico attorno ai centri logistici della grande distribuzione. Viene considerato probabile che la vicina autostrada A63 vada a risentire della situazione con rallentamenti e code. Azioni di blocco e rallentamento stanno interessando la zona a nord di Parigi, in particolare quella dell’area aeroportuale di Roissy. Verso fine mattinata però sono cominciate ad arrivare segnalazioni di alleggerimento delle difficoltà, con riduzione delle code.
Nelle altre regioni i sindacati segnalano grande mobilitazione ma non ci sono notizie di blocchi e grandi difficoltà per il traffico. Nella zona delle Alpi Marittime, in particolare sull’autostrada che collega la Francia con l’Italia attraverso il valico di Ventimiglia, continua a essere segnalato il rischio di blocchi ma il traffico non è bloccato.

Francia: scioperano gli autisti dal 18 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home