UFFICIO TRAFFICO

Menu per camionisti? Ci pensa lo chef (doppiamente stellato) Davide Oldani

27 gennaio 2015

Una vecchia ‘tradizione’ consiglia di fermarsi a mangiare dove lo fanno i camionisti perché lì si mangia bene. Ma oltre alla qualità del cibo per l’autotrasportatore è necessario seguire un’alimentazione che non crei problemi alla guida, con piatti semplici e leggeri. Il perfetto stato psico-fisico del guidatore è infatti una condizione necessaria per garantire la sicurezza stradale, ancor di più se al volante di un truck da oltre 6 tonnellate.

Mercedes-Benz ha pensato dunque di affidarsi all’esperienza e al talento dello chef stellato Davide Oldani, ambasciatore di Expo 2015 e della Stella, per trovare nuove ricette per la sicurezza stradale. Insomma, doppiamente stellato: dalla Guida Michelin, ma anche dalla collaborazione con chi la stella ce l’ha nel marchio. È nato così un menù all’insegna della digeribilità e della facilità dedicato specificamente ai professionisti dell’autotrasporto.

I due piatti elaborati – di cui diamo le ricette più sotto – sono un consiglio per una piacevole sosta gastronomica che abbina, alla semplicità e leggerezza della portata, il gusto e un apporto calorico perfettamente bilanciato, ideali per le esigenze dei camionisti di oggi e di domani. Si tratta di un’insalata di spaghetti cacio e pepe al profumo di limone e di verdura e frutta autunnale arrostita.

LE RICETTE "ON THE ROAD" DI DAVIDE OLDANI

Verdura e frutta autunnale arrostita (ingredienti per 4 persone)
4 porcini medi puliti
1 mela verde
100 g pastinaca sbucciata
3 carote pelate
1 patata
2 spicchi d’aglio in camicia
1 rametto di timo fresco
30 g burro
4 g sale fino

Tagliare verdura e frutta e scaldare una padella con il burro. Unire l’aglio in camicia, quindi la patata, la pastinaca e cuocere per circa 3 minuti. A questo punto aggiungere le carote, i porcini ed infine la mela. Salare, unire il timo e terminare la cottura.

 

Insalata di spaghetti cacio e pepe al profumo di limone (ingredienti per 4 persone)
Per la salsa:
200 ml latte fresco intero
5 g amido di mais diluito in acqua fredda
80 g Grana Padano grattugiato
2 g sale fino

Per gli spaghetti:
320 g spaghetti “De Cecco”
3 l acqua bollente
24 g sale fino

Per la finitura:
scorza di 1 limone
50 g pecorino di Pienza grattugiato
2 g pepe nero macinato

Per la salsa: Far bollire il latte in un pentolino e legare con l’amido di mais diluito. Unire il Grana e il sale, frullare e tenere da parte.

Per gli spaghetti: Cuocere gli spaghetti molto al dente nell’acqua bollente salata. Scolare e far raffreddare stendendoli su una placca in un luogo fresco.

Per la finitura: Condire la pasta con la salsa e disporla al centro del piatto. Cospargere con il pecorino di Pienza grattugiato, la scorza di limone e il pepe nero macinato al momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home