UFFICIO TRAFFICO

Maltempo: la situazione attuale e i rischi delle prossime ore

6 febbraio 2015

Continua l’intensa fase di tempo perturbato che sta insistendo sul nostro Paese, e che porterà ancora neve a basse quote al nord, precipitazioni - anche nevose - al centro-sud e venti forti su tutte le regioni. Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi.

In particolare, l’avviso prevede ancora nevicate, con accumuli al suolo da moderati ad abbondanti, fino in pianura sull’entroterra ligure, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna centro-occidentale, nonché in Valle d’Aosta fino a fondovalle. Le precipitazioni nevose, con accumuli al suolo generalmente moderati, si attesteranno mediamente sopra i 200-400 metri su Veneto e Friuli Venezia Giulia, e sopra i 300 metri sulla Toscana; su Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise quota neve mediamente al di sopra dei 600-800 metri e sulla Sardegna sopra gli 800 metri, con accumuli al suolo generalmente moderati.

L’avviso prevede, inoltre, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale e accompagnati da frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento, su Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria nonché l’estendersi dei fenomeni all’Umbria, all’Emilia-Romagna orientale e alla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

Situazione della viabilità

- Forti nevicate nella notte sulla pianura lombarda e in Emilia stanno determinando disagi alla circolazione stradale tra Milano e Bologna, tra Bologna e Firenze, tra Parma e La Spezia, tra Brescia e Piacenza.

- Sta ancora nevicando sulla A1 Milano-Napoli tra Milano e Calenzano, sulla A14 Bologna-Taranto tra Bologna e Forlì, su tutta la diramazione dell’A14 per Ravenna, sulla A13 tra Bologna e Ferrara nord e su tutta la diramazione per Ferrara.

- Numerosi provvedimenti di regolazione del traffico stanno consentendo di far circolare il solo traffico leggero lungo la rete autostradale delle zone critiche, mentre i veicoli pesanti non sono fatti accedere in autostrada o sono fermati in carreggiata nei tratti esterni all’area critica.

- Il Prefetto di Bologna ha disposto il divieto di circolazione di tutti i mezzi pesanti sulle strade extraurbane della provincia. IL Prefetto di Forlì –Cesena ha adottato analogo provvedimento limitato all’A14 e alla E45 nel tratto di competenza.

Ecco la situazione nelle diverse autostrade del centro nord:

*A6 Torino-Savona, ove sta nevicando in modo ininterrotto da ore 22.00 del 4 febbraio, i veicoli pesanti sono fermati in carreggiata in direzione Savona tra Niella Tanaro e Ceva, mentre in direzione Torino sono fermati in area di parcheggio Casale Campi; sono chiuse le stazioni di entrata di Millesimo e di Altare, mentre a Ceva i mezzi pesanti sono indirizzati obbligatoriamente verso Torino; chi deve andare da Ceva verso Savona viene instradato verso Torino, esce a Niella Tanaro e rientra in A6 accodandosi ai mezzi temporaneamente fermati in direzione sud;

*A1 Milano-Bologna-Firenze: divieto di accesso in autostrada in entrambi i sensi di marcia per i mezzi pesanti a causa delle forti nevicate e per consentire l’esecuzione delle operazioni di pulizia del manto stradale. Nella notte, l’intraversamento di tre mezzi pesanti ha determinato anche l’interruzione dell’intera circolazione tra Parma e Reggio Emilia, che ora è aperta solo ai mezzi di peso inferiore alle 7,5 t.; più a sud i veicoli pesanti vengono obbligatoriamente deviati lungo la A14 in direzione di Ancona. Nella direzione opposta interdizione della circolazione dei mezzi pesanti da Firenze nord verso Bologna con ripercussioni sull’A11 in direzione di Firenze.

Itinerari alternativi consigliati: per coloro che provengono da Milano utilizzare la A7 Milano-Genova per proseguire sulla A12 lungo il corridoio tirrenico verso la Toscana e il Lazio. Per chi è nell’area veneta può scendere lungo la SS309 Romea fino a Cesena e proseguire in A14 verso Ancona.

*A13 Padova-Bologna: l’autostrada è stata interdetta alla circolazione dei mezzi pesanti; chi proviene da Padova può scendere a sud lungo la SS309 Romea e, a Cesena, immettersi in A14 direzione Ancona. Nel tratto tra Altedo e Bologna Arcoveggio sono chiuse le stazioni di entrata a tutti i veicoli.

*A21: tra Brescia e Piacenza autostrada chiusa a tutti i mezzi per la pulitura del manto stradale.

*A22: a causa delle forti nevicate in atto sull’A1 tra Parma e Bologna i veicoli pesanti sono deviati in A4 all’altezza di Verona.

*Sulla E45 sta nevicando con intensità al valico del Verghereto. A causa della presenza in carreggiata di mezzi pesanti bloccati nella neve, è interrotto il traffico in entrambi i sensi di marcia per tutti i veicoli.

*A14 Bologna-Ancona: per limitare l’afflusso di veicoli pesanti nell’area bolognese, fermi temporanei dei mezzi in carreggiata nell’area di Cesena e nelle Marche tra Fano e Marotta;

*A15 Parma-La Spezia: interdizione del transito dei mezzi pesanti lungo tutta l’autostrada.

Sta nevicando senza riflessi significativi sulla viabilità autostradale in Piemonte sull’A4 tra Santhià e Milano, in A5 tra Torino e il Traforo del Monte Bianco, in Lombardia in A4 tra Brescia e Verona e sull’A8 e sull’A9.

Informazioni sul traffico

Notizie sempre aggiornate sulla transitabilità delle strade sono disponibili tramite il C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio e i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; per l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092 ed il sito www.stradeanas.it/traffico. (fonte: dal CCISS, ore 9,45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home