LOGISTICA

Riparte il treno Bari-Gioia Tauro-Bari

12 febbraio 2015

Maersk Italia e GTS RAIL riattivano il collegamento intermodale tra il porto di Gioia Tauro e Bari. La partenza del primo treno è programmata per il 25 febbraio prossimo, quando arriveranno le prime navi dell’East-West Network di Maersk Line sul trade Far East.
Il ritorno nel porto di Gioia Tauro della Maersk Line, importante compagnia di navigazione mondiale, ha prodotto come primo effetto l’immediata riattivazione dei collegamenti ferroviari con la Puglia al fine di poter garantire a caricatori e ricevitori transit time e costi competitivi.
Le partenze verranno schedulate al fine di garantire le migliori connessioni nave sia import che export, collegando di fatto il treno direttamente al ciclo nave. Bari sarà perciò considerata come un terminal inland di sbarco/imbarco.
Il treno sarà un "company train" dedicato a Maersk Line. GTS RAIL opererà quale operatore ferroviario, e, tramite la consorella GTS, offrirà servizi di terminal e di trazione stradale per servizi door.
Ogni treno avrà la capacità di 64 Teu e possibilità di portare container high cube (da 40 piedi) oltre che merci pericolose. In importazione sarà possibile far viaggiare le merci scortate dal Terminal 1 al fine di poter gestire su Bari tutte le formalità doganali.
I collegamenti navali da Gioia Tauro, connessi a quelli ferroviari, garantiranno un’ampia copertura globale consentendo alle imprese del territorio pugliese e lucano di accedere a servizi di trasporto intercontinentali.
Si realizza così una intermodalità nave+treno+gomma che ha il vantaggio di essere a basso impatto ambientale e di non gravare sulle infrastrutture tra Calabria e Puglia, togliendo oltre 400 camion settimanali dalle strade.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home