LEGGI E POLITICA

Francia: sciopero degli autisti dal 15 marzo

18 febbraio 2015

Le trattative per il rinnovo del salario degli autisti francesi sono inesorabilmente fallite. Ma le organizzazioni sindacali dei lavoratori (CFDT - CGT - FO - CFTC - CFE / CGC) hanno imparato che conviene rimanere uniti e intraprendere compattamente una serie di azioni sia a livello di mobilitazione sia a livello politico.

Così hanno d’intesa stabilito, dopo aver abbandonato il 17 febbraio il tavolo delle trattative, di riprendere la protesta e fissare l’inizio di un nuovo sciopero a oltranza per le ore 22 di domenica 15 marzo.

A livello politico, invece, la mossa sarebbe quella di coinvolgere nella trattativa la ministra dell’Ambiente e dell’Energia, Ségolène Royal, per cercare di convincere il fronte padronale a fare dei passi indietro. La principale richiesta dei sindacati degli autisti, infatti, prevede un aumento del salario del 5%. Richiesta che una parte soltanto delle organizzazioni aziendali sarebbe interessata a soddisfare e peraltro in piccola parte (1-2%). La speranza però è che queste ultime oraganizzazione concedano qualcosa di più dopo che l’Assemblea nazionale, vale a dire il parlamento francese, ha approvato un importante emendamento alla Legge Macron, in cui vengono fissate nuove misure per fronteggiare il dumping sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home