FINANZA E MERCATO

Il traffico camion sulla A22 segna nel 2014 un +2,42%: č il primo segno positivo dal 2008

23 febbraio 2015

I camion che nel corso del 2014 hanno viaggiato lungo l’autostrada del Brennero (A22) sono stati il 2,42% in più rispetto all’anno precedente. Anche il traffico leggero è aumentato, ma nel complesso meno (+1,13) rispetto a quello pesante. È un dato importante: negli anni più duri della crisi i dati di traffico autostradale e in particolare quelli relativi ai camion venivano considerati il termometro di quanto l’economia fosse in rallentamento. Prova ne sia che ancora lo scorso anno quando la stessa A22 chiuse il bilancio del 2013 registrava ancora una riduzione dello 0,63% rispetto al 2012, frutto in particolare dell’andamento molto negativo del primo semestre. E la stessa relazione di bilancio, proprio per fornire un’idea degli effetti della pesante crisi economica, descriveva il livello del traffico del 2013 paragonabile a quello di 10 anni prima, registrato nel biennio 2003-2004.

Ciò significa che l’incremento del 2014 è sempre in relazione a un dato di traffico in termini assoluti ancora molto modesto, ma comunque segna un'inversione di tendenza che suscita una qualche speranza.

I vertici di Autobrennero tengono comunque a sottolineare che questo ritrovato incremento del traffico non ha prodotto un’analoga spinta in avanti degli incidenti. Quelli registrati nel 2014, infatti, sono stati “soltanto” 958, quando 10 anni fa si viaggiava nell’ordine dei 1.484 e 15 anni sui 1.779.

Peraltro, proprio nei giorni scorsi la società concessionaria ha stanziato lavori di manutenzione della pavimentazione per 10,6 milioni, che riguarderanno i 314 km che vanno dal Brennero a Campogalliano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home