UFFICIO TRAFFICO

Rapivano autotrasportatori, sgominata gang a Reggio Calabria

26 febbraio 2015

Una vera e propria gang, autrice di una trentina di rapine con un modus operandi consolidato e in cui ogni membro aveva precisi compiti. Sono le conclusioni dei magistrati della Procura di Palmi che hanno emanato nove misure cautelari nei confronti di un’organizzazione criminale ai cui vertici si trovano Diego Mammoliti, 30 anni, e Rocco Furuli, 28 anni, legati alla famiglia di ‘ndrangheta Bellocco di Rosarno.
Le rapine contestate, commesse tra il 2008 e il 2012 nella provincia reggina e di Vibo Valentia, secondo le autorità di polizia di Reggio Calabria sono da ricondurre al medesimo gruppo. Le vittime erano autotrasportatori di furgoni e di mezzi pesanti, alcuni dei quali anche temporaneamente sequestrati, farmacie, uffici postali, cacciatori, distributori di carburante e autovetture. I rapinatori avevano basi logistiche e disponevano di armi e munizioni, anche da guerra.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i camionisti venivano perlopiù minacciati e sequestrati mentre stazionavano nella piazzole di sosta . Una volta rapiti e incappucciati, erano costretti a percorrere lunghi tratti a piedi o a bordo di un’auto in campagna e ricoverati temporaneamente in baracche. Oppure si limitavano a minacciarli con la pistola per farli scendere dal camion e fuggire col mezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home