FINANZA E MERCATO

Kingkan, il figlio “pesante” della joint venture cinese di Iveco

27 ottobre 2011
La joint venture Iveco Hongyan Commercial Vehicle Co. (SIH) siglata tra Iveco, SAIC e Chongqing Machinery ha partorito il primo frutto: si chiama Kingkan ed è stato presentato oggi a Chengdu, nella provincia del Sichuan. Il nome è già un programma: se infatti “King”, in inglese è il “re”, ovvero il leader del segmento, “Kan” invece, nella leggenda cinese, è il nome di un animale molto forte, sinonimo di potere. Insomma, un veicolo che unisce forza e affidabilità così da essere in grado di “competere – come ha detto Franco Ciranni, senior vice president International Operations – sul mercato domestico, dove i volumi di vendita sono superiori a 900mila unità all’anno, ma è anche già pronto per essere esportato”.
Kingkan, evoluzione dei prodotti della linea classica di SIH, garantisce elevate prestazioni e un ottimo rapporto qualità-prezzo. La sua nuova cabina reca comunque la “firma” Iveco, affidata al caratteristico frontale “a V”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home