ACQUISTI

Kerax XTREM: rinforzato per i più duri trasporti minerari

28 ottobre 2011
Renault Trucks lancia una versione muscolosa della sua ammiraglia da cantiere, in configurazione 8x4 e irrobustita con telaio a doppi longheroni, sospensioni paraboliche rinforzate, canter del volano in ghisa, frizione bi-disco, scambiatore termino del cambio di serie
Non esiste il veicolo perfetto. O meglio, a renderlo tale è la missione che si affronta ogni giorno. E se questa è il trasporto di minerali e quindi le esigenze di robustezza diventano esponenziali difficilmente un veicolo standard può essere quello giusto. Ragionamento evidentemente sposato da Renault Trucks che lancia sul mercato una versione rafforzata del Kerax, pensata espressamente per chi lavora per l’industria mineraria e quindi necessita  di un veicolo altamente resistente, che sappia cavarsela su terreni instabili, che riesca ad arrampicarsi su pendenze impervie, ma che sia pure in grado di muoversi in spazi ridotti. Non a caso il veicolo, chiamato XTREM, è un 8x4 con telaio rinforzato su tutta la lunghezza tramite raddoppio dei longheroni che vanno dal motore alla barra paraincastro, viene equipaggiato con sospensioni paraboliche posteriori rinforzate a quattro lame, con un ponte con capacità di carico di 36 ton (optionale), con un canter del volano in ghisa, di una frizione bi-disco e di uno scambiatore termico del cambio di serie. Insomma, avrete capito che si tratta veramente di un mezzo muscoloso, offerto con potenze da 430 a 520 cv per i veicoli euro5 (da 380 a 500 cv sui mercati dove è sufficiente l’euro 3).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home