UFFICIO TRAFFICO

Camion strapieno di agnelli: 1.333 euro di multa ad autista spagnolo

9 aprile 2015

D’accordo, l’agnello pasquale è una tradizione, anche se si può discutere se sia giusto o meno cucinare animali così teneri (in tutti e due i sensi…). Fatto sta che, tra i tanti episodi strani accaduti sulle strade italiane durante la Pasqua, colpisce la vicenda di un camion spagnolo fermato dalla Polizia Stradale e multato perché trasportava… troppi agnelli.

Il mezzo pesante è stato fermato qualche giorno fa sull’autostrada A10 da una pattuglia della Polstrada di Finale Ligure. Agli agenti è bastato poco per capire che gli animali che il TIR trasportava erano stati stipati nel rimorchio in condizioni non regolari. Le leggi dicono infatti che ogni animale deve avere lo spazio per compiere i movimenti naturali, mentre gli agnelli nel caso in questione erano troppo stretti. I poliziotti hanno stimato che nei quattro compartimenti ci fossero addirittura circa 100 agnelli in più rispetto al consentito.

Per l’autista del camion, di nazionalità spagnola, è quindi scattata una multa salata di ben 1333 euro, pagata subito (il che fa pensare che l’autotrasportatore fosse consapevole della sua infrazione).

Ma la notizia migliore per gli animalisti (e peggiore per il camionista) è che la polizia ha sequestrato gli agnelli e li ha “scortati” nel centro raccolta per benessere degli animali di Piacenza. Tutti salvi quegli innocenti (per parafrasare il dottor Hannibal Lecter), dunque, mentre chi si stava pregustando un pranzo a base di costolette ha dovuto rimanere a dieta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home