FINANZA E MERCATO

Barometro Timocom: e l'Italia va, anche sul mercato interno

28 aprile 2015

È stato un inizio di anno spumeggiante per il mercato dei trasporti italiano. Lo afferma il Barometro Trasporti di Timocom, che per il nostro Paese presenta numeri assolutamente positivi nel rapporto carichi/mezzi. Se nel resto d’Europa, infatti, alla fine del primo trimestre 2015 il rapporto è stato mediamente di 39 a 61 - e nelle ultime rilevazioni di aprile addirittura di 56 a 44 - in Italia la situazione è decisamente migliore, con una percentuale di 60:40, praticamente ai livelli privilegiati di un anno fa.

Ancor più eccitante la reattività del mercato interno, con uno sbalorditivo rapporto carichi/mezzi di 83:17. Nelle relazioni con gli altri Paesi, poi, si esaltano Francia e Germania che emergono come partner preferenziali per i traffici su strada (rispettivamente 86:14 e 80:20), seguite da una Svizzera che si colloca sempre con l’80%  in terza posizione. Nel mercato in entrata, l’Austria (75:25) e la Polonia (69:31) si confermano nelle posizioni di vertice e segnali di grande solidità provengono dall’Ungheria (56%) e dalla Repubblica Ceca (55%).

Italia isola felice, dunque, e punta di diamante in un mercato del Continente che comunque, dopo l'inaspettata debole performance nell'ultimo trimestre 2014, si conferma in ripresa. A gennaio (42%) e febbraio la percentuale di carichi si è attestata ai livelli positivi di tre anni fa e, per ritrovare un inizio d'anno così positivo sul fronte dei carichi, bisogna ritornare indietro di parecchio tempo (gennaio 2011), anche per quanto riguarda la quantità assoluta di carichi.
A dire il vero a febbraio la percentuale di carichi si è fermata al 33% ma il complesso dei primi due mesi parla di oltre 700.000 offerte di carichi in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Parallelamente, le offerte di mezzi hanno segnato un calo di pari portata. Il mercato, dunque, tira: una tendenza che si è consolidata a marzo, con un rapporto carichi-mezzi di 42:58, e che, come detto, appare in crescita anche ad aprile.

                                         Carichi/veicoli disponibili**     Relazione inversa**

Italia –Tutti gli altri Paesi    60/40                                         60/40

Italia-Italia                        83/17                                         -------

Italia-Francia                     86/14                                         57/43

Italia-Germania                 80/20                                         55/45

Italia-Svizzera                   80/20                                         20/80

Italia-Repubblica Ceca       73/27                                         55/45

Italia-Gran Bretagna          62/38                                         15/85

Italia-Spagna                    63/37                                         46/54

Italia-Austria                    66/34                                          75/25

Italia-Belgio                     48/52                                          45/55

Italia-Paesi Bassi              54/46                                          48/52

Italia-Ungheria                 32/68                                          56/44

Italia-Slovenia                  60/40                                          45/55

Italia-Polonia                    38/62                                          69/31

** Dati al 28/05/15, ore 10:00-11:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home