UFFICIO TRAFFICO

Giorno del Ringraziamento fuori programma: morti 400 tacchini nel ribaltamento di un Tir

13 maggio 2015

Fosse stato il quarto giovedì di novembre (negli USA) o il secondo lunedì di ottobre (in Canada) si sarebbe potuto pensare a un Giorno del Ringraziamento in anticipo, vale a dire quella festa in cui in questi paesi si ringrazia Dio per il raccolto e per quanto ricevuto durante l'anno trascorso, mangiando rigorosamente un grande tacchino. Ma purtroppo l’incidente che ieri mattina ha coinvolto un camion che trasportava tacchini non ha nulla di festoso. All'uscita della Transpolesana, il rimorchio di un autotreno proveniente da Padova, con a bordo 840 volatili, per ragioni ancora da appurare ha perso aderenza e si è ribaltato all'uscita di Ca' degli Oppi, proprio accanto al… cimitero. L'autista, B.B., 35 anni, residente a Roverbella (Mantova), è rimasto fortunatamente illeso. Tra i tacchini invece una strage: 270 pennuti sono morti sul colpo, mentre per altri 150 volatili, feriti gravemente, il Servizio veterinario dell'Ulss 21 ha disposto la soppressione.  E nessuna di queste povere bestie vedrà mai una tavola da pranzo.

Poiché il semirimorchio, rovesciandosi, ha occupato la carreggiata opposta, l'Anas è stata costretta a chiudere lo svincolo per oltre cinque ore in entrambe le direzioni. Sul posto sono giunte due autogru per recuperare il veicolo, mentre le 60 gabbie rimaste intatte sono state trasbordate su un secondo camion per raggiungere un'azienda di Nogarole Rocca.

Il raccordo della Transpolesana non è nuovo a pericolosi incidenti, vista l’insicurezza data da una corsia di decelerazione ristretta e una curva a raggio ridotto. Il Consiglio comunale ha comunque già approvato un accordo con l'Anas per sistemare l'imbocco e realizzare una rotatoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home