UFFICIO TRAFFICO

Autotrasporto siciliano, Movimento 5 Stelle chiede l’ecobonus

10 giugno 2015

Per il Movimento 5 Stelle l'esenzione dal pagamento del pedaggio sulle autostrade Palermo-Messina e Messina-Catania non è sufficiente a rilanciare l’autotrasporto siciliano. I pentastellati chiedono perciò l'immediata erogazione degli ecobonus, «incentivi statali e regionali previsti per quegli autotrasportatori che abbiano privilegiato il trasporto intermodale, avvalendosi delle autostrade del mare».

È vero che poche settimane fa c’è stato un primo segnale di aiuto per le aziende sicule con l’esenzione, «ma – sottolinea il M5S - non ci risulta sia ancora stato avviato il progetto della bretella che dovrebbe ridurre il disagio degli automobilisti e permettere il transito anche ai mezzi pesanti».

Secondo il Movimento l’ecobonus, insieme alla «riduzione dell'accisa sul carburante, con l'abbattimento dei costi per l'utilizzo delle tratte marittime», è fondamentale «per salvare dal fallimento la categoria degli autotrasportatori isolani», dopo i problemi sorti con il crollo ad aprile del viadotto Himera sull'A19.

«Bisogna garantire il diritto al lavoro per questa categoria - sottolinea la deputata Angela Foti – insieme a un contenimento dei disagi, divenuti oramai insostenibili. Ricordiamo, infatti, che nel nostro territorio i trasporti commerciali sono quasi esclusivamente basati sul traffico gommato, non essendo presenti alternative concrete e accettabili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home