UFFICIO TRAFFICO

Noleggia i veicoli a società rumena e poi chiede il rimborso delle accise allo Stato: scoperta frode per 2,5 milioni

22 giugno 2015

Due milioni e mezzo di euro frodati al fisco usufruendo di agevolazioni fiscali non dovute. È l’accusa che l’Ufficio antifrode dell'Agenzia delle Dogane di Caserta ha mosso nei confronti di due società di autotrasporto del casertano, che però facevano riferimento alla stessa persone. In pratica gli uomini delle Dogane si sono accorti che le società in questione chiedevano il recupero delle accise rispetto agli acquisti effettuati per rifornire alcuni veicoli. Tutto normale, se non fosse che in realtà questi veicoli, malgrado una falsa documentazione presentata dalle società a supporto della domanda di rimborso, non erano nella loro disponibilità. Da un contratto rinvenuto negli uffici della società, infatti, si evince che gli stessi veicoli, per lo stesso periodo di tempo per il quale si chiedeva il rimborso, erano stati dati in locazione a una società rumena.

A questo punto al di là degli aspetti fiscali, l'Agenzia ha dato comunicazione all'autorità giudiziaria per valutare i profili penali della vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home