LEGGI E POLITICA

Passa la legge di stabilità: ecco la ripartizione dei 400 mln per l'autotrasporto

14 novembre 2011
La legge di stabilità passa senza modifica da un ramo all'altro del Parlamento e diventa in fretta legge. Nel frattempo le associazioni dell’autotrasporto, riunite con il sottosegretario Bartolomeo Giachino, avevano stabilito come ripartire questa somma. Ecco come è stato individuato:
- sgravi destinati al contributo RCA auto su SSN e sulle spese non documentate per i trasportatori monoveicolari  135 milioni
- riduzione sui premi assicurativi INAIL 91 milioni
- rimborsi dei pedaggi autostradali  75 milioni
- eco bonus (viaggi 2011) 30 milioni
- sgravi sulla tassa di possesso  34 milioni
- misure a favore della ristrutturazione del settore e della formazione  35 milioni

Nel caso in cui rispetto agli sgravi sulla tassa di possesso si verificasse l’incompatibilità con la normativa comunitaria, la stessa somma potrebbe essere divisa tra misure di ristrutturazione del settore (9 milioni) e riduzione dei pedaggi autostradali (25 milioni). Manca una previsione di stanziamento rispetto all'intermodalità, come invece si era prospettato nei giorni scorsi.

Ma vediamo il resto di misure contenute nella Legge di Stabilità che possono anche in qualche modo interessare il mondo dei trasporti.

INCENTIVI AL LAVORO DI GIOVANI E DONNE 
Azzeramento, per i primi tre anni, della quota di contribuzione a carico del datore di lavoro che occupi fino a 9 addetti, per i contratti di apprendistato stipulati negli anni 2012-2016.   Successivamente l'aliquota diventerà del 10%. Incentivi sono previsti anche per il lavoro femminile, tramite per esempio un contratto di inserimento per le aree geografiche il cui tasso di occupazione femminile sia inferiore di almeno 20 punti percentuali a quello maschile o il cui tasso di disoccupazione femminile superi di 10 punti percentuali quello maschile. Prevista anche la deduzione Irap che per l'anno 2012 ciascuna regione può disporre relativamente ai contratti aziendali nel settore privato. Altri incentivi sono previsti pure per il part-time e il telelavoro.   

TORINO-LIONE, INTERESSE STRATEGICO 
Le aree territoriali in cui dovrà passare la Torino-Lione sono definite di «interesse strategico nazionale», ragion per cui chi vi si introduce verrà punito con l'arresto da tre mesi a un anno e con un'ammenda da 51 a 309 euro. 

ACCISE CARBURANTI 
Nuovo aumento delle accise sulla benzina e sul gasolio dal 2012 per rendere strutturale la deduzione forfettaria vigente dal 1998 a favore dei distributori di carburante. Le aliquote di accisa sulla benzina e sul gasolio sono fissate dal primo gennaio 2012 a 614,20 e a 473,20 euro per mille litri di prodotto e dal 2013 a 614,70 euro e a 473,70 euro per mille litri di prodotto. 

ANAS PASSA LA MANO A FINTECNA
Dall'1 gennaio 2012 trasferirà a Fintecna tutte le sue partecipazioni. 

DEFISCALIZZAZIONI PER NUOVE AUTOSTRADE
Defiscalizzazione per concessionari, attraverso Irap e Iva, per la realizzazione di nuove autostrade con il sistema del project financing.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home