UFFICIO TRAFFICO

1° luglio: scatta in Francia il divieto di usare il cellulare alla guida anche con auricolare

26 giugno 2015

Dal 1° luglio in Francia non sarà più possibile utilizzare il telefono cellulare mentre si è alla guida, neanche se l’apparecchio è collegato a un auricolare. In pratica, se si sta guidando non si può tenere un telefono in mano. Rimane possibile invece usare l’apparato Bluetooth del veicolo facendo ricorso a comandi vocali. Per chi trasgredisce la sanzione sarà di 135 euro, aggravata dal taglio di tre punti dalla patente.

La ragione di questo rigido provvedimento – che potrebbe essere usato a esempio anche in Italia – è l’impennata del numero delle vittime sulla strada, causato dall’uso dei cellulari. Secondo le statistiche francesi i decessi annui sono 350. Lo scorso anno, dopo un’intensa campagna del governo, si era registrato un miglioramento della situazione. Ma, terminata la campagna, la percentuale di decessi è tornata nuovamente a salire, raggiungendo a maggio il +2,3%. Da qui la drastica soluzione del governo, giustificata dal fatto che l’uso dell’auricolare, oltre a intralciare alcuni movimenti del conducente, avrebbe il difetto di isolarlo, di non fargli percepire cioè gli altri rumori della strada.

In Europa si tratta del primo caso di divieto del cellulare alla guida. Fuori dal vecchio continente Nuova Zelanda e Giappone avevano già preso provvedimenti analoghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home